“Quando ciò che ci rende umani è proprio ciò che ci avvicina al divino”

Dal romanzo di Erri De Luca

Il coraggio e la femminilità emergono in questo racconto in prima persona di una donna che sta per diventare madre, davanti ad un destino più grande di lei, che la supera e rischia di travolgerla.

La storia di Miriàm è qui raccontata per la prima volta da Maria stessa, con una voce piena di orgoglio, amore smisurato, rabbia e angoscia, dolcezza. Con la certezza di poter affrontare quanto la attende racconta i nove mesi di gravidanza, mostrando un’umanità, quella presente in ogni essere umano, che si avvicina al divino.

Le due voci femminili si succedono nella narrazione, si intrecciano col canto e si sovrappongono come sfaccettature dell’unica protagonista indiscussa, che da’ vita al vociferare del villaggio, ai viandanti del deserto,al compagno che la copre di amore, ai dubbi e alle speranze che culminano in una preghiera alla rovescia.


Riduzione a cura di Francesca Beni
Voci narranti Francesca Beni, Miriam Gotti Canto Miriam Gotti
Fisarmonica Diego Zanoli